Vai a sottomenu e altri contenuti

Residenza (Iscrizione anagrafica)

Dichiarazione di residenza

La residenza si definisce come il luogo nel quale la persona ha la sua abituale dimora ed è una situazione di fatto, alla quale si collegano una serie di effetti che regolamentano la relazione che ogni persona intrattiene con il proprio territorio.
La residenza è dichiarata presso l'ufficio dell'Anagrafe del Comune in cui s'intende risiedere: si parla in tal caso di residenza anagrafica, che è possibile modificare e trasferire. La prova del trasferimento della residenza è data dalla doppia dichiarazione resa al Comune dove si intende fissare la dimora abituale e a quello che si abbandona.

Il cambio di residenza è il trasferimento effettuato da un cittadino italiano (o da un nucleo familiare) da un comune italiano o da un luogo situato all'estero in altro comune italiano, in cui il cittadino intende stabilire la propria residenza.

L'articolo 5 del decreto legge n. 47 del 28 marzo 2014, convertito in legge n. 80 del 23 maggio 2014, prevede che: chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l'allacciamento a pubblici servizi in relazione all'immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge.

In applicazione di tale norma di legge, la dichiarazione di cambio di residenza o iscrizione anagrafica deve essere presentata insieme alla documentazione che attesta la sussistenza del titolo di possesso dell'immobile presso cui si dichiara la residenza, o insieme alla dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà in merito a tale titolo, o insieme alla dichiarazione di assenso del proprietario dell'immobile.

Il provvedimento di iscrizione in immobili occupati abusivamente senza titolo, adottato dopo il 28 marzo 2014, è nullo.

Requisiti

La dichiarazione di cambio di residenza può essere resa dall'interessato maggiorenne o da qualsiasi componente del nucleo familiare. In caso di cambio di residenza di cittadino minore i responsabili sono i genitori, gli affidatari, i tutori.

Costi

Nessun costo.

Documenti da presentare

Per presentare la domanda è necessario utilizzare i modelli ministeriale di dichiarazione anagrafica disponibili in questa pagina.

Unitamente al suddetto modello deve essere allegato il titolo comprovante la disponibilità dell'immobile come meglio sopra indicato.

I cittadini possono presentare le dichiarazioni anagrafiche con le seguenti modalità:

  • per via telematica con PEC posta elettronica certificata all'indirizzo: protocollo@pec.comune.pula.ca.it;
  • direttamente a mano all'Ufficio protocollo
  • mediante raccomandata

Per via telematica è consentito se:

  • la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  • la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;

In caso di invio della dichiarazione mediante posta raccomandata, al fine di semplificare l'attività degli uffici, il cittadino dovrà indicare sul plico la dicitura -Dichiarazione cambio di abitazione/ cambio di residenza-.

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, debbono altresì sottoscrivere il modulo.

Il dichiarante deve indicare per se e per le altre persone interessate alla variazione gli estremi della patente di guida e delle carte di circolazione dei veicoli immatricolati in Italia.

Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.

Il cittadino di Stato non appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell'allegato A della modulistica.


Il cittadino di Stato appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell'allegato B della modulistica.

Incaricato

Sig.ra Maria Assunta Nocco

Tempi complessivi

A seguito della dichiarazione resa, l'Ufficio Anagrafe procederà immediatamente, e comunque entro i 2 giorni lavorativi successivi, a registrare le conseguenti variazioni,con decorrenza dalla data di

Note

Per il termine della comunicazione riguardante la TARI Tassa sui rifiuti si fa riferimento all'articolo 72 del regolamento IUC e cioè:
i soggetti passivi dei tributi presentano la dichiarazione TARI, entro il termine del 30 giugno dell'anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo. Nel caso di occupazione in comune di un'unità immobiliare, la dichiarazione può essere presentata anche da uno solo degli occupanti.

Si invita a voler predere visione della Sezione Servizi per il Cittadino Pagare i Tributi.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Segnalazione persone irreperibili Formato doc 144 kb
Dichiarazione di residenza Formato pdf 209 kb
Assenso intestatario scheda di famiglia Formato docx 16 kb
Dichiarazione del proprietario dell'immobile Formato docx 14 kb
Dichiarazione costituzione nuova famiglia per scissione altra famiglia Formato docx 14 kb
Modello Unico allagato A Formato pdf 77 kb
Modello Unico allegato B Formato pdf 157 kb
Tassa sui rifiuti - denuncia utenze domestiche Formato pdf 255 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Servizi Demografico
Referente: Annalisa Porru
Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele 28, 09010 Pula (Ca)
Telefono: +3907092440227/213
Fax: -
Email:
Email certificata: protocollo@pec.comune.pula.ca.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto